BERTRAND RUSSELL_d99e0f18c5b0d212b9578a2dc35dac8a

Siamo ciò che mangiamo e su questo credo non ci siano dubbi. Possiamo scegliere se essere dei sarcofagi che accolgono i cadaveri degli animali che assassiniamo per nutrirci, oppure no.

L’alimentazione la dice lunga infatti sul nostro modo di vivere. Eppure proprio la scelta alimentare individuale spesso viene trascurata. Molti personaggi storici di fama mondiale che hanno fatto questa scelta di vita importante non violenta, sono citati solo per azioni che riguardano il loro contributo allo sviluppo dell’umanità ma mai per quelle relative al rispetto e all’amore per tutti gli esseri viventi.

Un esempio concreto? Bertrand Russell famoso filosofo inglese, pacifista per antonomasia, che in tarda età fece la scelta vegetariana proprio per coerenza verso il rifiuto di qualsiasi forma di violenza, è menzionato sulla home page del sito del liceo di Cles (TN) a lui titolato, solo per un suo aforisma sulla libertà di pensiero e  una brevissima citazione sul suo operato lo dipinge come strenuo difensore dei diritti umani e destinatario del premio Nobel per la letteratura nel 1950.

Nessun cenno al fatto che fosse vegetariano proprio per coerenza alla sua scelta di vita non violenta. Nessun dirigente del liceo ha preso mai in considerazione di aggiornare e integrare la sua biografia con questo dato importante.

Certo il vegetarismo, specie quello di personaggi famosi, è una verità troppo scomoda, dover ammettere che anche grandi menti hanno rifiutato la violenza sociale istituzionalizzata verso i più deboli e indifesi in assoluto, gli animali, è come dover riconoscere la rettitudine morale di questo nobile concetto e sentirsi obbligati a seguirne l’esempio.

Ma si sà, la bistecca sul piatto insieme alle tradizioni culinarie e all’ingordigia, valgono bene atteggiamenti ipocriti e conformisti in una società inquadrata nell’ipocrisia, che affonda le sue radici nella falsità di una morale imperfetta e individualista.

Cari dirigenti pro tempore, passati presenti e futuri del Liceo Bertrand Russell e di altri istituti che hanno la presunzione di sfornare sapere, voi che vi affannate a trovare metodi e strumenti sempre migliori di insegnamento con cui educare le generazioni future, forse state tralasciando una cosa fondamentale e cioè che non c’è cultura alcuna senza rispetto per la vita di ogni essere vivente che con noi condivide questo pianeta.

Ivana Ravanelli

BERTRAND RUSSELL (1872-1970) – VEGETARIANO!! (Filosofo, premio Nobel per la pace nel 1950)
5 (100%) 1 vote[s]

0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Contattaci

Mandaci una mail, risponderemo in breve tempo.

Sending
Call Now Button
or

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

or

Create Account