images

di Daniele Ruta

Ho sempre saputo che le vere scelte, quelle importanti, devono
assumere il significato di “radicali” perché abbiano e portino in se
un vero valore. Ma certo non avrei mai immaginato che un istante
della mia vita, in un giorno a caso, divenisse l’attimo della trasformazione
totale della mia anima e tanto potente questo istante da potere adesso
rinunciare ai cannoli di ricotta e alla cassata siciliana. Essere vegetariani
non basta, rinunciare al solo consumo di carne non basta. Significa restare
sospesi tra il bene e il male. Dire non mangio carne, la mucca non va’ uccisa
perché ha diritto di vivere, perché  e’ un essere al pari di noi, bene, ma questo
non basta. Perché la mucca e’ costretta con violenza a ripetute e abominevoli
gravidanze che dovranno permettere a questa umanità di navigare in fiumi di
latte lasciando sul campo  i vitellini destinati al massacro. In fondo quello che dico
e’ semplice. La semplicità del bene prezioso della vita contro l’ingordigia della
morte.  Non ci sono variazioni, non  ci sono alibi. Sono queste le scelte importanti.
Uova, latte, burro. La loro produzione affonda, con lo stesso crimine, nel grande
delitto contro il mondo animale. Abbiamo la possibilità di percepire e fare nostro
il miracolo. Abbiamo la possibilità di essere ancora in tempo e di fare un dono
al tempo che ci resta con un atto di purificazione che di certo non ci assolve dai
nostri peccati ne ci libera dalla nostra storia di carnivori o consumatori di ogni tipo
di prodotto animale. Ma il miracolo anche se giunto in ritardo ci farà volare liberi
verso dimensioni nuove. Niente di loro, niente degli animali come noi e’ nostro
ne ci appartiene. Afferratelo questo miracolo e fate presto poiché per amarli e’
poco il tempo che ci resta, poco tempo resta per dimostrare che abbiamo capito,
per dimostrarlo a loro che sono come noi e che vivono in ogni parte e che abbiamo
classificato “SPECIE”.  Il nuovo e’ alle porte. Sara’ la rinascita o la catastrofe.
Pertanto per amarli, sebbene non vediamo ancora la consistenza e il colore del
nuovo, sebbene non sappiamo se la dimensione che ci aspetta porterà la felicità
della vita o l’odore di una morte putrefatta, e’ rimasto poco, comunque, il tempo
che ci resta. Impugnate la vostra vita, racchiudetela nell’atmosfera magica dell’amore.
Loro, gli animali, che sono come noi, capiranno tanto quanto basta per poterci
perdonare. E tutti insieme aspetteremo il succedere di questo divenire da pari a
pari, senza differenze. Una sola SPECIE compatta. Una sola attesa. Un solo amore,
quello radicale, quello della scelta. Un amore vero che ci farà sentire tutti senza
colpa.     

PER AMARLI NON SPRECHIAMO IL TEMPO CHE CI RESTA
5 (100%) 1 vote

0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Contattaci

Mandaci una mail, risponderemo in breve tempo.

Sending
or

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

or

Create Account