foto Marco - Ricordando Marco - blog-

Nella notte tra il 20 e il 21 luglio è venuto a mancare Marco Ciuti, amico animalista nonché creatore nel gennaio del 2013 insieme a me, Dino, Luca e Tommaso, della piccola associazione locale di promozione sociale Etica Animalista. Avevo conosciuto Marco qualche anno prima di questa data non ricordo ne come ne perché, ma la cosa strana con lui è che, pur non essendoci mai incontrati di persona in quanto lui viveva in un piccolo paesino in provincia di Arezzo e quindi eravamo geograficamente lontani, siamo invece stati sempre e fin dall’inizio della nostra amicizia, molto vicini negli ideali e nel sentire animalista che caratterizzava entrambi e che colmavano le distanze che ci separavano fisicamente per riunirci in un connubio intellettuale che non temeva i chilometri. A lui voglio dedicare queste poche righe che non bastano a dipingere l’uomo speciale che era.

Caro Marco In questi anni in cui ho avuto la fortuna di poter essere tua amica e scambiare con te migliaia di messaggi, mail e telefonate, ho imparato a conoscerti abbastanza, tanto da poter affermare come dice Tommaso  che “non solo eri una persona gentile riflessiva e profonda ma confrontarsi con te significava ogni volta accrescere la propria conoscenza e la propria consapevolezza” .

Ho saputo della tua malattia il 18 marzo quando con un messaggio mi informavi di essere in convalescenza per un intervento chirurgico che riguardava un problema serio di salute del quale avevi saputo circa un mese prima e questa notizia mi aveva preoccupata non poco anche se avevo cercato di non darlo a vedere. E da li in avanti i messaggi che ci scambiavamo riguardavano anche le notizie sul tuo stato fisico cercando di indagare discretamente senza mai farti notare la mia preoccupazione e, pur sapendo che certe malattie non lasciano scampo ero fiduciosa, sentendo i toni con cui ti rapportavi a me, che saresti guarito e saresti riuscito a vincere la tua battaglia. I primi giorni di luglio quando eravamo in vacanza nella sua terra ci dicevi che pur non riuscendo a raggiungerci per un saluto vero come ti avrebbe davvero fatto piacere, ti auguravi di uscire dalla situazione in cui stavi per poterti organizzare meglio. Intanto ti mandavo video di Lucky al lago o di Babis che giocava a pallone sapendo quanto fossero un toccasana per il tuo morale.

Ma ieri un messaggio di tua moglie Elena, ha interrotto bruscamente queste speranze gettandomi nella afflizione più profonda quando, saputo che ci avevi lasciati, ho immaginato in un attimo una  vita senza più la tua voce, i tuoi messaggi di speranza verso un cambiamento radicale del mondo, senza più il punto di riferimento che rappresentavi ma soprattutto senza l’uomo meraviglioso che eri. Con te  se ne è andato un amico sincero e fidato, una voce sempre pronta a dare suggerimenti e consigli, una persona bendisposta e disponibile ad ascoltare, un uomo di grande intelligenza, spessore, saggezza e cultura come ce ne sono pochi, ma anche un bravissimo scrittore, e questo si evince anche dagli articoli scritti da te sul sito di Eticanimalista che resteranno nel tempo per chi vorrà conoscerti attraverso la lettura, una persona lontana dalla banalità del male, o da sentimenti di gelosia e invidia che caratterizzano quasi tutti gli esseri umani, una persona nella quale avevo totale fiducia perché sapevo che qualsiasi cosa, o suggerimento che tu mi avessi dato non poteva che essere il meglio per me.  Si lo so che stai per dirmi che sto esagerando, ma per quanto ci provi mi è difficile trovarti un difetto e anche se come tutti un qualche difetto da qualche parte l’avrai avuto i tuoi tanti pregi lo rendono insignificante ed invisibile. Il vuoto che lasci nel mio cuore non potrà mai essere colmato con l’ ordinarietà della gente che conosco.

Caro Marco, pensare che non sentirò più il tuo inconfondibile accento toscano al telefono mi riempie di tristezza e oltre all’amico mi mancheranno i tuoi messaggi e le tue mail, mi mancherà il non poterti telefonare per chiederti aiuto per risolvere qualche problema amministrativo o qualche cavillo legale in cui ci si deve addentrare anche per gestire una piccola associazione come la nostra o anche solo per confrontarmi  con te su tematiche animaliste, ma soprattutto, mancherai alla causa animalista per la quale insieme abbiamo portato avanti tante battaglie e agli animali che volevamo difendere e dei quali eri messaggero capace dei loro diritti affiancandoti a noi nelle nostre crociate in loro difesa.

Caro amico Marco, ora che il nostro tempo su questa terra è finito non resta che salutarci ma voglio dirti grazie per la tua amicizia preziosa che continuerà oltre la morte e mi accompagnerà nei giorni che verranno, che proseguirà nei pensieri che farò guardando l’azzurro intenso del cielo o le onde del mare che vanno e vengono o quando la sera prima di addormentarmi in un momento di dimenticanza mi dirò: “domani devo chiamare Marco”per poi ricordarmi all’improvviso che non ci sei più e allora prenderò il mio telefono e comincerò a scorrere col pollice lo schermo per rileggere i tuoi messaggi e le tue mail e cercherò con ansia e avidità quel particolare messaggio che mi avevi mandato, o quella frase che avevi scritto, per sentirti ancora vicino ancora presente nella mia vita, per arricchirmi delle cose intelligenti e profonde che dicevi e questo sarà l’unico modo per sentirti ancora con noi.

Ciao Marco, noi qui sulla terra, continueremo la lotta animalista anche per te.

Ivana, Dino e gli amici animalisti che ti hanno conosciuto e stimato

0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Contattaci

Mandaci una mail, risponderemo in breve tempo.

Sending
Call Now Button
or

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

or

Create Account